Il Volto dell'ITP

Il volto dell’ITP è un’iniziativa promossa da AIPIT (Associazione Italiana Porpora Immune Trombocitopenica) in collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti di Brera e in partnership con Amgen, global leader nelle biotecnologie farmaceutiche. Nasce per sensibilizzare l’opinione pubblica e la classe medica su come le persone affette da ITP (Porpora Immune Trombocitopenica), una patologia rara ancora poco conosciuta e di difficile diagnosi, si sentano spesso disorientate e sole nel loro percorso. Grazie al coinvolgimento di diversi artisti, la campagna vuole dare un “volto” alla malattia partendo dal vissuto emotivo dei pazienti.

I numeri della campagna

13 giovani artisti si cimenteranno per tradurre in arte il percorso dei pazienti interpretando il loro vissuto.

4 i grandi capitoli interpretati attraverso le diverse forme artistiche a cui i partecipanti daranno vita.

Percorso per arrivare alla diagnosi

Momento della diagnosi

Le terapie

Convivenza con la malattia

Le opere saranno raccolte in un atelier itinerante ed esposte nelle ematologie italiane per dare visibilità al vissuto dei pazienti con ITP anche nei luoghi di cura.

Una campagna promossa da

In partnership con

porpora trombocitopenica immune

Cos'è l'ITP

Scopri di più sulla malattia

La porpora trombocitopenica immune o idiopatica è un disturbo autoimmune che colpisce le piastrine. I pazienti con ITP producono anticorpi che, oltre ad attaccare e neutralizzare i corpi estranei, distruggono le piastrine.

Come conseguenza il numero delle piastrine diventa molto basso, comportando difficoltà nella coagulazione che può portare a sanguinamenti spontanei anche molto gravi; il deficit di piastrine che si crea non riesce a essere recuperato dalla produzione di nuove piastrine. Ecco perché l’ITP è una patologia che tende spesso a cronicizzarsi.

È una patologia rara, benigna che può colpire le persone a qualsiasi età e che spesso è difficile da diagnosticare. La convivenza con la malattia non è semplice in quanto, a causa dell’imprevedibilità del calo delle piastrine, ha un forte impatto sia sulla quotidianità sia sulla qualità di vita dei pazienti.

Gli Artisti

L’arte è vita e salute. L’alleanza tra arte e salute trova sempre più solide evidenze scientifiche, come dimostra l’Organizzazione Mondiale della Sanità con la pubblicazione del più grande studio mai effettuato sul tema: “What is the evidence of the role of the arts in improving health and well-being?” (Quali sono le evidenze sul ruolo delle arti nel miglioramento della salute e del benessere?).

Ogni persona può trarre beneficio, ispirazione e benessere osservando un quadro, un disegno, una scultura, un video. L’arte può veicolare contenuti e messaggi importanti non solo per supportare i pazienti, ma per sensibilizzare su patologie spesso sconosciute al grande pubblico.

Ne è convinta l’Accademia di Brera che dedica a questo tema il corso biennale di Teoria e Pratica della terapeutica artistica e che sostiene il progetto “Il Volto dell’ITP”.

13 studenti hanno colto l’invito per dare voce e volto al percorso che i pazienti compiono nell’affrontare questa patologia.

Esposizione

Scopri le opere!

Dove trovare la mostra

ALESSANDRIA
SSD Emostasi e Trombosi – Poliambulatorio Gardella Az. Ospedaliera “SS.Antonio e Biagio e Cesare Arrigo”
Via Don Francesco Gasparolo 2

TRIESTE
SC Ematologia – Trial Office II piano Ospedale Maggiore
ASUGI Piazza dell’Ospitale 1

FIRENZE
Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi – Padiglione 16 (San Luca Vecchio) Piano Primo DH AMB Oncoematologici
Largo Giovanni Alessandro Brambilla, 3

MILANO
Ospedale Niguarda Ca’ Granda Blocco SUD, Piano Terra, Interno Area Ambulatoriale Ematologia 1B
Piazza Ospedale Maggiore 3

BARI
Istituto Oncologico “Giovanni Paolo II”
Viale Orazio Flacco, 65

Esposizione al Primo Piano c/o l’UOC EMATOLOGIA E TERAPIA CELLULARE (Zona ambulatori medici)

ROMA
Ambulatorio di Ematologia
Policlinico Universitario A.Gemelli
Largo Gemelli 8